Feeds:
Articoli
Commenti

Premetto che io non ho provato nessuno di questi 10 usi alternativi, ma son dati che mi pareva interessante condividere… 🙂 buona lettura.

fonte: http://www.greenme.it

La Coca Cola è la bibita gassata più bevuta al mondo. Le sue vendite non registrano cali, nonostante la bevanda sia spesso sotto accusa di essere nociva per la salute a causa dei dolcificanti in essa contenuti e dell’elevata presenza di acido fosforico, ritenuto colpevole, se assunto in notevoli quantità, della demineralizzazione delle ossa, anche e soprattutto nei bambini. Il marchio Coca Cola è inoltre ormai da decenni al centro di azioni di boicottaggio per la violazione dei diritti umani degli operai delle proprie fabbriche situate in Colombia.

Vi è quindi più di un motivo per rinunciare a bere ed acquistare Coca Cola o per provare almeno a diminuirne il consumo. Se ne avete ancora delle scorte in dispensa, ma avete deciso di porre un freno alla vostra dipendenza dalla bevanda, provate a sfruttarla per mettere in pratica alcuni dei suoi possibili impieghi alternativi.

 

1. La Coca Cola agisce efficacemente nel combattere le macchie di grasso sui tessuti e può essere applicata su di esse per pretrattarle prima di procedere al normale lavaggio.

2. Non molto tempo fa, la bevanda è stata impiegata, accompagnata dalle note caramelle alla menta, come carburante per alimentare un’automobile.

3. Provate a rimuovere i depositi di calcare dal fondo del vostro bollitore versandovi un bicchiere di Coca Cola e lasciando agire la bevanda per alcune ore. Il medesimo effetto può essere ottenuto con l’aceto. Ogni traccia scomparirà come per magia.

4. Rimettete a nuovo il fondo bruciato di pentole e padelle versando all’interno di esse della Coca Cola e portando la bevanda ad ebollizione. In seguito sarà più facile rimuovere le tracce rimaste sul fondo, con l’aiuto di una spazzola per le pulizie.

5. Un bicchiere di Coca Cola può essere aggiunto al bucato se avete bisogno di un additivo che vi aiuti a rimuovere i cattivi odori.

6. La Coca Cola avanzata, che ormai ha perso le proprie bollicine, è un rimedio efficace per la pulizia di pentole e di altri oggetti in rame, comprese le monete.

7. Nella pulizia dei sanitari vi potrà essere utile per la rimozione delle incrostazioni.

8. Può essere inoltre impiegata da chi possiede un’automobile per eliminare le tracce di corrosione causate dalle perdite della batteria e per facilitare la pulizia del parabrezza.

9. Utilizzatela, inumidendo un panno di cotone, per ridare splendore ai vostri gioielli ed all’argenteria.

10. Provate a rimuovere le macchie di ruggine eventualmente presenti sul paraurti della vostra auto inumidendole con della Coca Cola e strofinandole subito dopo con un foglio d’alluminio.

Visti gli usi che se ne possono fare, ancora convinti di volerla ingerire nel vostro stomaco?

Un giorno sul diretto Capranica-Viterbo
vidi salire un uomo con un orecchio acerbo.
Non era tanto giovane, anzi era maturato
tutto, tranne l’orecchio, che acerbo era restato.
Cambiai subito posto per essergli vicino
e potermi studiare il fenomeno per benino.
Signore, gli dissi dunque, lei ha una certa età
di quell’orecchio verde che cosa se ne fa?
Rispose gentilmente: – Dica pure che sono vecchio
di giovane mi è rimasto soltanto quest’orecchio.
E’ un orecchio bambino, mi serve per capire
le voci che i grandi non stanno mai a sentire.
Ascolto quel che dicono gli alberi, gli uccelli,
le nuvole che passano, i sassi, i ruscelli.
Capisco anche i bambini quando dicono cose
che a un orecchio maturo sembrano misteriose.
Così disse il signore con un orecchio acerbo
quel giorno, sul diretto Capranica-Viterbo.

Gianni Rodari

Filastrocca delle maestre

Maestra, insegnami il fiore ed il frutto  – Col tempo, ti insegnerò tutto
Insegnami fino al profondo dei mari  – Ti insegno fin dove tu impari
Insegnami il cielo, più su che si può  – Ti insegno fin dove io so
E dove non sai? – Da lì andiamo insieme
Maestra e scolaro, un albero e un seme
Insegno ed imparo, insieme perché
Io insegno se, imparo con te.

BRUNO TOGNOLINI

 

L’amore

Amore è tutto ciò che aumenta, allarga, arricchisce la nostra vita, verso tutte le altezze e tutte le profondità. L’amore non è un problema, come non lo è un veicolo; problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada.
(Franz Kafka)

 

Conigli da amare o da mangiare?

Il coniglio in Italia è l’unico animale, assieme al cavallo, che viene considerato sia “da ammazzare” che “da amare”, perché viene allevato e venduto in macelleria ma è anche diventato animale d’affezione.
Una testimonianza
: “Ho vissuto per anni con una coppia di conigli, fratello e sorella. Erano tenerissimi tra loro, e amavano stare distesi l’uno accanto all’altra e leccarsi le orecchie vicendevolmente. D’inverno stavano in casa, d’estate in un recinto in giardino, dove si divertivano un mondo a scavare tane e gallerie. Non erano molto socievoli con gli umani, ma quando decidevano loro, si lasciavano avvicinare e si facevano accarezzare le orecchie, la testa, la schiena. Il maschio adorava farsi prendere in braccio e stare a pancia in su a farsi cullare”.
I conigli vengono agguantati per una qualsiasi parte del corpo, appesi ai ganci a testa in giù e storditi, ma almeno nel 20% dei casi gli animali non raggiungono uno stato di incoscienza. Gli viene poi tagliata la carotide e la giugulare e vengono lasciati dissanguare.
Dopo il dissanguamento, vengono loro tagliate le orecchie e le estremità posteriori per strappargli via la pelle. Vengono poi spellati con una macchina, il loro corpo verrà fatto a pezzi e venduto in macelleria e la loro pelliccia andrà a “decorare” giubbini e cappotti. In un macello si uccidono tipicamente 15.000 conigli ogni settimana.

Guarda il documentario sulla macellazione dei conigli

Fonte: http://www.saicosamangi.info

Se fate amicizia con voi stessi non sarete mai soli. (Maxwell Maltz)

Se fate amicizia con voi stessi non sarete mai soli. (Maxwell Maltz)

Ecco a voi la video ricetta per fare senza alcuna difficoltà i tipici dolcetti toscani che io (da buona toscana) tanto adoro! Sono facilissimi da preparare e ottimi da gustare 🙂

Buon 2011 a tutti voi!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: