Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2009

TANTI AUGURI !

Il

tuo

prossimo
è lo sconosciuto

che è in te reso visibile.
Il suo volto si riflette nelle

acque tranquille, e in quelle acque,

se osservi bene, scorgerai il tuo stesso

volto. Se tenderai l’orecchio nel silenzio,
è lui che sentirai parlare, e le sue parole
saranno

i battiti del tuo stesso cuore. Non sei tu solo ad essere

te stesso. Sei presente nelle azioni degli altri uomini, e questi,

senza saperlo, sono con te in ognuno dei tuoi giorni. Non precipiteranno
se tu non precipiterai con loro, e non si rialzeranno se tu non ti
rialzerai..

GIBRAN

 

Annunci

Read Full Post »

http://youtube.com/v/sR7iFfmPPS4

I’ll walk in the rain by your side,
I’ll cling to the warmth your hand,
I’ll do anything to help you understand
I love you more than anybody can.

And the wind will whisper your name to me
little birds will sing along in time,
leaves will bow down when you walk by
and morning bells will chime

I’ll be there when you’re feelin’ down
to kiss away the tears if you cry,
I’ll share with you all the happiness I’ve found
a reflection of the love in your eyes.

And I’ll sing you the songs of the rainbow,
the whisper of the joy that is mine
leaves will bow down when you by
and morning bells will chime

I’ll walk in the rain by your side,
I’ll cling to the warmth your tiny hand,
I’ll do anything to help you satisfied
I love you more than anybody can.

And the wind will whisper your name to me
little birds will sing along in time,
leaves will bow down when you walk by
and morning bells will chime…

Read Full Post »

di Umberto Veronesi

Repubblica — 25 giugno 2008. Sono vegetariano da quando ho iniziato a scegliere, e la mia è una scelta d’ amore, di filosofia e di scienza. Di amore per gli animali e per la vita in tutte le sue forme, specialmente quando è inerme e non può far valere il suo bisogno disperato di sopravvivere. Nessuna esistenza è piccola, nessuna è insignificante. Mangiare è una forma di celebrazione della vita, e non negazione della vita stessa ad altri esseri viventi, perché “inferiori”. Non c’ è una differenza biologica fra animali. Perché allora ci fa orrore il pensiero di mangiare il nostro cane, ma massacriamo ad ogni Pasqua centinaia di agnelli per fare festa? L a filosofia del vegetarianesimo è la non-violenza e la violenza a cui gli animali da macello sono sottoposti è efferata e crudele. La pratica della macellazione poi è un rito ripugnante: (…omissis…). Rinunciare alla carne inoltre è per me anche una forma di solidarietà e responsabilità sociale. In un mondo che ha fame, il consumo di carne costituisce uno spreco enorme: se oltre 820 milioni di persone soffrono la fame è anche perché gran parte del terreno coltivabile viene riservato al foraggio per gli animali da carne. I prodotti agricoli a livello mondiale potrebbero essere sufficienti a sfamare tutti, se non fossero in gran parte utilizzati per alimentare gli animali da allevamento. Senza contare che il consumo di carne è nocivo per la salute. Le cosiddette “malattie del benessere” (diabete non insulino-dipendente, aterosclerosi, obesità) colpiscono chi mangia carne, mentre è dimostrato che una dieta ricca di vegetali ci protegge e ci aiuta a mantenere più a lungo il nostro benessere. Sono scientificamente convinto che il vegetarianesimo sia una scelta non solo opportuna, ma obbligata. Per nutrire una popolazione in aumento costante saremo costretti a diventare vegetariani, ritornando in fondo alla nostra natura originaria. In termini evoluzionistici l’ uomo discende dalla scimmia: il nostro organismo è programmato proprio per il consumo di frutta, verdura e legumi e il nostro metabolismo è come quello dell’ orango che si nutre di cereali e vegetali. Una dieta priva di carne non ci indebolirebbe certamente, e ci rimetterebbe in armonia con gli equilibri naturali perfetti del nostro pianeta.
UMBERTO VERONESI

Condividi

Read Full Post »

Ecco la ricetta della marmellata di arance… ovviamente è meglio usare le arance biologiche visto che si usa anche la buccia!
🙂
Radha

Condividi

Read Full Post »

L’altra mia grande passione oltre alla cucina veg* è fare video e foto….. soprattutto macro!

http://www.youtube.com/v/ICPFV4y5Y-E&hl=it_IT&fs=1&rel=0&color1=0x234900&color2=0x4e9e00
Condividi

Read Full Post »

Ho cercato a lungo su web una ricetta salata decente di tapioca ma non ho trovato nulla… e allora ho dato sfogo alla fantasia e ho inventato questo piatto. Posto la ricetta perchè è davvero un piatto delicato, leggero e gustoso: perfetto per la sera secondo me.
Inoltre è vegan, senza cereali e senza glutine.


INGREDIENTI
(dose per due porzioni abbondanti)

100g di perle di tapioca
2 coste di sedano
1 mazzetto di spinaci freschi
1 cucchiaino di erba cipollina tritata
1 carota
750ml di acqua

PREPARAZIONE
Mettere un cucchiaio di olio in un pentolino e far rosolare l’erba cipollina, il sedano, la carota. Aggiungere poi gli spinaci freschi tagliati a striscioline. Lavare la tapioca con acqua fredda e aggiungerla alle verdure; far insaporire e poi aggiungere l’acqua.
Fate cuocere 20 minuti a pentola scoperta, girando di tanto in tanto.
Condite con olio a crudo o panna di soya… e a piacere scaglie di grana (per i non vegan).

NOTA
La tapioca è una fecola derivata dal tubero della manioca o cassava, una pianta originaria dell’America del Sud. La tapioca si può usare come la farina dei cereali. Si presenta sotto forma di piccole sferette dal colore bianco. Una volta cotte, le sfere diventano trasparenti, assumendo una consistenza gelatinosa. Spesso concorre alla creazione di farine precotte per l’alimentazione dei bambini in fase di svezzamento in quanto ha proprietà nutritive simili al latte.

Condividi

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: